Investire soldi o sviluppare i talenti?


germogli

Spesso mi capita di sentire parlare di investimento,
specie in merito a tempo, soldi, energie
che si ripongono in se stessi, nel partner, o nei figli.

Considerato che investire, come Treccani ci ricorda
è, tra i tanti significati, “impiegare utilmente risparmi”,
e per la psicoanalisi è “caricare qualcosa o qualcuno di una componente affettiva”, l’uso di questo termine nel frangente sopra esposto
mi ha sempre destato qualche perplessità.

Quel che mi suscitava e ancora oggi mi suscita
è una sensazione di deposito fruttifero in banca,
o.. l’acquisto di un biglietto della lotteria,
con tanto di attesa vincita moltiplicata!

Ora mi chiedo: non è forse nostro compito,
per noi stessi, per il partner, i figli, o i dipendenti della propria azienda,
creare semplicemente e umilmente
il terreno favorevole
affinché i loro talenti possano emergere e fruttificare?
E che questo accada secondo le loro predisposizioni,
modi, tempi, frangenti, contesti,
e non secondo le nostre attese e previsioni?

Ai posteri l’ardua sentenza …

Anna Fata

#ilcoachingolistico

(fonte immagine: http://www.salutepsicosomatica.it/come-germogli-lo-schiudersi-dell%E2%80%99adolescenza/)

Annunci

Intermezzo: GoodSundayWorld!


100_1070Ho sempre adorato
le prima luci dell’alba,
specie dei giorni festivi.

Tempo sospeso.

Sovrasta il silenzio.
Delle voci,
delle menti.

Parla solo il cuore.
E i sensi.

Uno spicchio di luna
cede il passo al baldanzoso sole.
La siepe di pitosforo
abbraccia col suo dolce aroma
e addolcisce il caffè d’orzo.

Fronde d’ulivo ondeggiano.
Uno lieve sciabordio d’auto di sottofondo.
Due cani che scodinzolano abbaiando.

Cinguettii.

I fiori si riaprono.

‪#‎GoodSundayWorld‬!

Sul tempo ..


clessidra

Abbiamo stabilito il tempo cronologico,
una convenzione, un punto riferimento, una consuetudine.
lo abbiamo amato, odiato, accolto, combattuto.
Lo abbiamo rincorso, allontanato,
abbiamo cercato di allungarlo, accorciarlo, fermarlo,
portarlo avanti, oppure indietro.

Eppure il tempo cronologico,
se correttamente vissuto,
ha un senso e un valore.

E’ lo spazio per apprendere,
comprendere,
sorprendere,
perseverare,
pazientare.

E’ ciò che conferisce un valore
e un peso
al nostro esserci
e al nostro fare.

E’ ciò che consente
di stabilire delle priorità,
oppure che impone delle urgenze.

E quando proprio non riusciamo a venire a patti col tempo,
ecco che interviene la dimensione del non-tempo,
del dove c’è ‘tutto il tempo’.

E’ lo spazio dell’Istante,
dell’apparente immobilismo,
dell’Eternità,
dell’E’ già tutto qui.

E, sorprendentemente,
quando ci si scopre
a viverlo consapevolmente una volta,
ci si rende conto
che può albergare in ogni istante
del tempo cronologico.

Ed è una vera liberazione ….

‪#‎ilcoachingolistico‬

(fonte immagine: http://www.santuarionsmontallegro.com/easyNews/NewsLeggi.asp?IDnews=383)