Sulla comprensione reciproca ..


test-rapporti-donne-2-130811_L

Si parla tanto e di frequente
di empatia, accoglienza, accettazione, ascolto,
al fine di comprendere l’altro.

La comprensione, però,
che scaturisce sulla propria pelle
dall’esperienza diretta delle situazioni
è l’unica veramente in grado
di lasciare un segno indelebile
sulla nostra anima,
che ci permette di diventare sempre più umani,
e di creare reale vicinanza con l’altro ..

Per quanto, a volte, possa essere doloroso,
è attraverso il dolore
che si può imparare a vivere la gioia,
e andare al di là d’essa,
e approdare a Qualcosa di più vasto,
che tutto e tutti accomuna e ci unisce ..

‪#‎ilcoachingolistico‬

(fonte immagine: http://www.alfemminile.com/test/test-amicizia-tra-donne-d23282c294726.html)

La responsabilità del segreto ..


aaa2

Mantenere un segreto,
una confidenza,
una rilevazione
che ci sono state svelate
da un’altra persona,
è un atto di grande forza,
responsabilità,
coraggio,
stabilità interiore.

Comporta la capacità
di stare da soli con se stessi,
i pensieri, le emozioni,
i giudizi, le supposizioni,
che sorgono
al cospetto della verità interiore
che l’altro ci ha rivelato.

E soprattutto implica
una totale assenza
di giudizio
verso sè, il suo mondo,
verso noi, e il nostro mondo.

Forse è per questo
che oggi va tanto di moda
il pettegolezzo,
in tutte le sue forme,
nei più svariati contesti.

Trovare una persona
a cui potersi affidare,
aprire, svelare,
è un Dono prezioso.

Ho la sensazione
che questo possa veramente accadere …
quando non ne abbiamo più bisogno!

Quando, cioé,
siamo talmente forti e stabili
che ci è sufficiente
essere consapevoli di noi
e stare con serenità al nostro cospetto
come i migliori amici
che possiamo avere ..
‪#‎ilcoachingolistico‬

(fonte immagine: http://www.fabiotroglia.com/bce-quale-il-suo-piano-segreto-5803)

Sull’amicizia ..


friendship

Un Amico
è cosa rara.
E come tale
ancor più prezioso.
Egli non si perde in chiacchiere,
non ti fa’ promesse,
non si definisce come particolarmente speciale per te.
Eppure c’è.
Silenziosamente.
Eloquentemente.
Umilmente.
Generosamente.
Non sempre né necessariamente si prodiga nel fare.
Ma ne senti comunque e ovunque la presenza.
Eppure non si affanna per dimostrarlo.
C’è. E basta. E avanza anche.