Sul tempo ..


clessidra

Abbiamo stabilito il tempo cronologico,
una convenzione, un punto riferimento, una consuetudine.
lo abbiamo amato, odiato, accolto, combattuto.
Lo abbiamo rincorso, allontanato,
abbiamo cercato di allungarlo, accorciarlo, fermarlo,
portarlo avanti, oppure indietro.

Eppure il tempo cronologico,
se correttamente vissuto,
ha un senso e un valore.

E’ lo spazio per apprendere,
comprendere,
sorprendere,
perseverare,
pazientare.

E’ ciò che conferisce un valore
e un peso
al nostro esserci
e al nostro fare.

E’ ciò che consente
di stabilire delle priorità,
oppure che impone delle urgenze.

E quando proprio non riusciamo a venire a patti col tempo,
ecco che interviene la dimensione del non-tempo,
del dove c’è ‘tutto il tempo’.

E’ lo spazio dell’Istante,
dell’apparente immobilismo,
dell’Eternità,
dell’E’ già tutto qui.

E, sorprendentemente,
quando ci si scopre
a viverlo consapevolmente una volta,
ci si rende conto
che può albergare in ogni istante
del tempo cronologico.

Ed è una vera liberazione ….

‪#‎ilcoachingolistico‬

(fonte immagine: http://www.santuarionsmontallegro.com/easyNews/NewsLeggi.asp?IDnews=383)

Annunci